Spagna: prosegue il braccio di ferro con la Catalogna. Puigdemont, “non ci sono le garanzie per indire le elezioni”

Ha dichiarato di aver sondato “tutte le vie” per “trovare soluzioni nel dialogo” alla spaccatura sempre più profonda con Madrid, Carles Puigdemont dopo un pomeriggio frenetico nel palazzo della Generalitat a Barcellona. In una breve dichiarazione alle 17 Puidgemont ha detto: “Sarei stato disposto a indire le elezioni anticipate solo se ci fossero state le garanzie, ma non ci sono”. Si attendeva che Madrid assicurasse lo stop del commissariamento in caso di elezioni, ma ciò non è avvenuto. A questo punto il Parlamento della Catalogna dovrà decidere se proclamare l’indipendenza e Madrid a sua volta deciderà domani se attivare l’articolo 155 della Costituzione e commissionare le autorità della Catalogna.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa

Informativa sulla Privacy