Settimana sociale: card. Bassetti, “il lavoro è la priorità più importante per il Paese. E la disoccupazione giovanile è la grande emergenza”

“Oggi il lavoro è, senza dubbio, la priorità più importante per il Paese. E la disoccupazione giovanile è la grande emergenza”. Lo scrive il card. Gualtiero Bassetti, arcivescovo di Perugia-Città della Pieve e presidente della Cei, nella lettera pubblicata da “Vita pastorale” in occasione della 48ª Settimana sociale dei cattolici italiani. Bassetti inizia con il numero di novembre la sua collaborazione con la rivista. E lo fa parlando dell’appuntamento che si apre oggi a Cagliari: “Davanti al dramma nel quale si stanno dibattendo tante famiglie, abbiamo scelto di dedicare questa 48ª edizione al tema del lavoro, convinti come siamo che anche dal lavoro passa la stessa dignità della persona”. Richiamando la condizione in cui in Italia si trovano tante persone messe ai margini del mondo lavorativo, il cardinale afferma che “una società a misura d’uomo si giudica dall’attenzione che riserva alla dignità del lavoro, equamente retribuito, accessibile a tutti”. “A Cagliari – assicura – non vogliamo celebrare l’ennesimo convegno” ma “avviare processi che – come insiste Papa Francesco – impegnino le nostre comunità cristiane e la società italiana nel suo insieme”. Sarà l’occasione per “assumerci la responsabilità di alcune proposte da mettere al centro dell’agenda pubblica del Paese”. Il presidente della Cei si dice “davvero fiducioso che ci sia un dopo Cagliari, un secondo tempo in cui – ciascuno per la propria parte – impegnarci ad assumerne le proposte”. “Ce lo chiede – conclude – il nostro Mezzogiorno; ce lo chiedono le nostre famiglie di oggi e di domani; ce lo chiedono i nostri giovani”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa

Informativa sulla Privacy