Papa Francesco: videomessaggio a Settimana sociale, “grazie per aver scelto il lavoro”. “Senza lavoro non c’è dignità”

(dall’inviata a Cagliari) – “Grazie per avere scelto il tema del lavoro”. Così il Papa, nel videomessaggio inviato ai partecipanti alla vita sociale, ha ringraziato la Chiesa italiana per i quattro aggettivi, contenuti nel tema, riferiti al lavoro “libero, creativo, partecipativo e solidale”, tratti dall’Evangelii gaudium. “Senza lavoro non c’è dignità”, ha ribadito il Papa: ” Lo ripeto spesso, ricordo proprio a Cagliari nel 2013, e lo scorso maggio a Genova”. “Nelle Scritture troviamo molti personaggi definiti dal loro lavoro”, ha fatto notare Francesco: “il seminatore, il mietitore, i vignaioli, gli amministratori, i pescatori, i pastori, i carpentieri, come San Giuseppe. Dalla Parola di Dio emerge un mondo in cui si lavora. Il Verbo stesso di Dio, Gesù, non si è incarnato in un imperatore o in un re ma spogliò sé stesso assumendo la condizione di servo  per condividere la nostra vicenda umana, inclusi i sacrifici che il lavoro richiede, al punto da essere noto come falegname o figlio del falegname”. “Ma c’è di più”, ha proseguito il Papa: “Il Signore chiama mentre si lavora, come è avvenuto per i pescatori che egli invita per farli diventare pescatori di uomini”. “Anche i talenti ricevuti, possiamo leggerli come doni e competenze da spendere nel mondo del lavoro per costruire comunità solidali e per aiutare chi non ce la fa”, ha assicurato Francesco.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa

Informativa sulla Privacy