Papa a Cesena: incontro con la cittadinanza, “ripristinare il rapporto fra giovani e anziani”

1 ottobre: visita pastorale di Papa Francesco a Cesena e a Bologna, incontro con la cittadinanza (Foto L'Osservatore Romano (www.photo.va) / SIR)

“Ascoltate tutti, tutti hanno diritto di far sentire la loro voce, ma specialmente ascoltate i giovani e gli anziani”. Lo ha detto, a braccio, il Papa, per indicare ieri da Cesena i due destinatari principali dell’azione politica. “I giovani – ha spiegato – perché hanno la forza di portare avanti le cose; e gli anziani, perché hanno la saggezza della vita, e hanno l’autorità di dire ai giovani, anche ai giovani politici: ‘Guarda ragazzo, ragazza, su questo sbagli, prendi quell’altra strada, pensaci’”. “Questo rapporto fra anziani e giovani è un tesoro che noi dobbiamo ripristinare”, il monito del Papa: “Oggi è l’ora dei giovani? Sì, a metà: è anche l’ora degli anziani. Oggi è l’ora in politica del dialogo fra i giovani e gli anziani. Per favore, andate su questa strada!”. Poi un bilancio della situazione attuale: “La politica è sembrata in questi anni a volte ritrarsi di fronte all’aggressività e alla pervasività di altre forme di potere, come quella finanziaria e quella mediatica”. Infine, la proposta: “Occorre rilanciare i diritti della buona politica, la sua idoneità specifica a servire il bene pubblico, ad agire in modo da diminuire le disuguaglianze, a promuovere con misure concrete il bene delle famiglie, a fornire una solida cornice di diritti–doveri e a renderli effettivi per tutti”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy