Germania: card. Marx (Dbk) al congresso dei media cattolici, “serve un mondo digitale che sia in favore dell’umanità”

Il cardinale Reinhard Marx, presidente della Conferenza episcopale tedesca (Dbk), ha chiesto oggi un approccio differenziato alle prospettive della digitalizzazione. In occasione del secondo Katholische Medienkongress, il congresso dei mezzi di comunicazione cattolici tedeschi, ha sottolineato che deve essere necessario un diritto per tutte le persone a partecipare al processo di digitalizzazione. “Dobbiamo fare tutto, affinché il mondo non sia diviso in vincitori e perdenti. Chiediamoci se le nostre strutture sono, come catene di valori, in funzione di un mondo digitale che sia in favore dell’umanità”, ha chiesto il cardinale nel corso di una tavola rotonda con l’amministratore delegato di Deutsche Telekom Ag, Timothy Höttges. Senza regole e istituzioni, non può sorgere nulla: “Abbiamo bisogno di un sistema di responsabilità e di ordini”, ha sottolineato Marx, ed in questo senso per prevenire un “sempre più” di pochi sono necessarie regole per la concorrenza. Sul versante tecnico, c’è spesso un enorme progresso, ma la risposta alla globalizzazione è percepita da alcuni come una minaccia per la democrazia con l’avanzare di alcuni sistemi politici; inoltre, molti progressi tecnologici hanno portato a gravi conflitti.
Secondo il cardinale Marx è quindi necessario porre la domanda su come modellare l’evoluzione digitale per far sì che tutti possano goderne i benefici: “Dobbiamo creare opportunità per un lavoro significativo – ha sottolineato Marx –, partecipando a questa trasformazione come Chiesa”. Per il porporato, “contro la crescente diseguaglianza nel mondo, contro l’odio e le false notizie, dobbiamo lanciare un messaggio per uno sviluppo in cui tutti siano partecipi”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy