Festa del Diwali: mons. Spreafico (Cei), “abbiamo bisogno di luce per vincere il buio di noi stessi e la paura degli altri”

“La parola di Dio non è solo una parola. È una parola che illumina la storia. Oggi abbiamo fermamente bisogno di luce perché troppe volte ci areniamo per paura nel buio di noi stessi e per paura, vediamo gli altri non come nostri interlocutori ma come dei nemici. Papa Francesco parla di una Chiesa che esce e che incontra. Credo che dobbiamo recuperare come cattolici e come cristiani questa dimensione della luce che favorisce la conoscenza, abbatte i muri della diffidenza, apre all’accoglienza dell’altro”. Lo dice al Sir mons. Ambrogio Spreafico, vescovo di Frosinone e presidente della Commissione Cei per l’ecumenismo e il dialogo, presentando il convegno cristiano-indù che per iniziativa della Cei, del Centro Studi interreligiosi della Gregoriana e dell’Unione induista italiana, si tiene oggi all’Università Gregoriana alla vigilia del Diwali (Festa della Luce), principale festa indù, che si celebra il 19 ottobre.
Il Convegno dal titolo “Illuminazione e via tantrica. Cristiani e induisti in dialogo”, intende radunare pensatori cristiani e induisti in occasione della festa di Diwali per una riflessione comune. “Ci sono due elementi di questo convegno che vorrei sottolineare – dice mons. Spreafico -. Il primo è un elemento accademico a indicare che la conoscenza dell’altro passa attraverso uno studio, anche accademico, delle scritture, dei testi e delle tradizioni delle singole religioni. L’altro elemento è la spiritualità. Perché la cultura non è solo conoscenza delle Scritture e delle tradizioni, è anche una conoscenza che porta alla radice della nostra fede e di quello che è l’uomo di fronte a Dio. Questa dimensione spirituale è fondamentale in questo tempo di grandi contrasti e anche di grandi oscurità. La luce: abbiamo bisogno di vedere con più chiarezza il nostro tempo, di discernere quanto accade nella storia. C’è troppa superficialità e la superficialità genera paura e pregiudizi”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy