Papa Francesco: arrivato in Aula Paolo VI per la prima udienza del 2017, tra i doni anche un canguro di peluche con marsupio

È arrivato alle 9.30 il Papa, in Aula Paolo VI, per la prima udienza generale del 2017. Ha percorso a piedi il lungo corridoio salutato festosamente dai 6mila fedeli presenti, per i quali ha firmato autografi e raccolto doni. Tra i più originali, anche un canguro di peluche con tanto di marsupio e cucciolo relativo, con la testina che spuntava dalla sacca. Francesco, che si è sottoposto di buon grado agli immancabili selfie, ha inaugurato il 2017 con lo “scambio dello zucchetto”, ripetuto a più riprese, e si è fermato soprattutto con i giovani, alcuni dei quali, vestiti con felpe celesti e corredati da uno striscione con la scritta variopinta, a caratteri cubitali, “ti vogliamo bene”, lo hanno letteralmente placcato dal loro lato sporgendosi dalle transenne. Un altro gruppo di giovani gli ha regalato una bottiglietta d’acqua benedetta, e il Papa ha ringraziato dicendo qualche parola. Dalla platea dei più piccoli, accarezzati, abbracciati e baciati come di consueto, per Francesco sono arrivati tanti disegni, che il Papa ha guardato uno a uno con attenzione, chiedendo anche qualche spiegazione.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy