This content is available in English

Papa Francesco: a El Pais, su Trump “vedremo e valuteremo”. No al “populismo”

“Vedremo che cosa succede. Non mi piace anticipare i fatti né giudicare le persone in anticipo. Vedremo ciò che farà e valuteremo. Sempre il concreto. Il cristianesimo o è concreto o non è cristianesimo”. È il giudizio sul presidente americano Donald Trump, rilasciato dal Papa nell’intervista concessa al quotidiano spagnolo “El Pais”. Francesco, in politica, stigmatizza in primo luogo il populismo, riferendosi al contesto europeo più che a quello latinoamericano. Cita l’esempio del nazismo in Germania: un Paese distrutto che “cerca la sua identità” e cerca un leader che gliela restituisca. Lo trova in Hitler che “è stato votato dal suo popolo e poi lo ha distrutto. Questo è il pericolo”. “In tempi di crisi non funziona il discernimento”, ammonisce il Papa: “Cerchiamo un salvatore che ci restituisca l’identità e ci difendiamo con muri, fili spinati, con qualunque cosa, dagli altri popoli che possano privarci della identità. E ciò è molto grave. Per questo ripeto sempre: dialogate fra voi”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy