Società: Forum, il 21 gennaio il convegno “Diamo credito alle famiglie”

“La famiglia non si limita a consumare ma, alla stregua delle imprese, investe anche in beni durevoli per i quali richiede appositi finanziamenti. Non riconoscere questa naturale capacità delle famiglie ha creato e continua a creare un grande problema: l’indebitamento bancario è servito alle famiglie non a crescere e realizzare la propria vocazione di servizio, ma ad aumentare i consumi in beni voluttuari, troppo spesso non necessari”. Le si legge in un comunicato del Forum delle associazioni familiari, che prosegue: “Situazione questa che danneggia le famiglie ma anche le imprese e, soprattutto, le istituzioni bancarie che hanno visto ridurre i risparmi delle famiglie, da sempre risorsa per il mondo bancario”. Per queste ragioni il Forum “vuole mettere associazioni familiari, banche e imprese attorno a un tavolo, per scrivere un nuovo patto tra famiglie, banche e imprese, al fine di dare al nostro Paese un futuro di sviluppo non solo sociale ma anche economico. E per realizzare, attraverso progetti innovativi e specifici, come forme di microcredito destinato ad investimenti familiari, coinvolgendo a tale scopo direttamente le associazioni del Forum”.
Da qui la proposta del convegno dal titolo “Diamo credito alle famiglie”, che si svolgerà sabato 21 gennaio dalle 10 alle 13 a Roma, presso l’Istituto dell’Enciclopedia italiana, in piazza della Enciclopedia italiana 4. Introduce e modera: Gianluigi De Palo, presidente Forum delle associazioni familiari. Partecipano: Vincenzo Bassi, delegato dell’Unione dei giuristi cattolici; Carlo Borgomeo, presidente Fondazione per il Sud; Sergio Gatti, direttore generale Federcasse; Dionigi Gianola, direttore generale della Compagnia delle Opere; Andrea Rapaccini, presidente Make a change per il business sociale.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa

Informativa sulla Privacy