Maternità surrogata: attesa per settimana prossima nuova sentenza della Corte di Strasburgo

(Strasburgo) È prevista per martedì 24 gennaio la pubblicazione della sentenza della Grande Chambre della Corte europea dei diritti dell’uomo sul caso “Paradiso Campanelli contro Italia”. La sentenza della Corte di Strasburgo riguarda la possibilità di uno Stato di limitare effettivamente il ricorso alla maternità surrogata. La prima sentenza sul caso da parte della Corte risale al 27 gennaio 2015. In sostanza una riforma, da parte della Grande Chambre, della precedente sentenza, potrebbe garantire il diritto degli Stati a limitare la pratica della maternità surrogata e in particolare ad opporsi alla registrazione di maternità/paternità ottenute all’estero almeno nei casi limite, quando ad esempio non vi è relazione genetica tra il figlio e chi lo ha “commissionato”. Al contrario, una conferma dell’orientamento della sentenza del 2015, aprirebbe la porta ad ogni tipo di pratica in questo campo.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy