Diocesi: Teramo-Atri, morto il vescovo emerito Antonio Nuzzi

È morto ieri notte il vescovo emerito della diocesi di Teramo-Atri, monsignor Antonio Nuzzi. I funerali – informa la diocesi – si svolgeranno domani, alle ore 11, a Bojano.
Antonio Nuzzi era nato a Bojano il 3 agosto 1926, era stato ordinato presbitero il 7 agosto 1949. Fino al 1981 aveva svolto la sua missione pastorale come parroco, anche su sedi di montagna che raggiungeva persino a dorso di mulo. Il 21 febbraio 1981 era stato eletto vescovo, e ordinato il 15 marzo dello stesso anno. Fu promosso alla sede di Teramo-Atri il 31 dicembre 1988, succedendo a monsignor Abele Conigli, con il titolo personale di arcivescovo, avendo retto la sede arcivescovile di Conza, Nusco, S. Angelo dei Lombardi e Bisaccia. Nella sede aprutina è rimasto fino al 2002, quando è andato in pensione per raggiunti limiti di età. Dopo la sua permanenza a Teramo, si è ritirato nella sua “amata Bojano”, presso la casa di Riposo dei “Sacri cuori di Gesù e Martia”, da lui stesso fondata, sostenuta e diretta fino alla sua morte. “La Chiesa di Teramo-Atri ricorda con gratitudine è grande affetto il vescovo Antonio per la sua grande umanità e sensibilità speciale verso gli anziani e gli ammalati”, ha dichiarato il vescovo di Teramo-Atri, monsignor Michele Seccia, nell’apprendere la notizia: “Il clero diocesano riunito per gli esercizi spirituali e l’assemblea di inizio anno pastorale nel santuario di san Gabriele eleva al Signore una corale preghiera di suffragio e si unirà al rito funebre di domani a Bojano”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy