Terremoto: mons. Pompili (Rieti) a InBlu, “assecondare l’ipotesi delle seconde case”

Monsignor Domenico Pompili, vescovo della diocesi di Rieti, accoglie con favore l’idea del sindaco di Amatrice, Sergio Pirozzi, di chiedere ai proprietari di seconde case ospitalità per gli sfollati del terremoto del 24 agosto. Intervistato da InBlu Radio, monsignor Pompili spiega: “Credo che sia opportuno offrire un ventaglio di possibilità a chi deve decidere dove trascorrere i prossimi mesi. La transumanza delle persone è necessaria visto il rigore del tempo che, a 1000 metri, comincia già a essere avvertito. I residence, certo, possono essere una possibilità ma le case fanno più famiglia, danno più l’idea di ritrovarsi intorno ai propri legami, ipotesi per questo da assecondare facendo leva sulla condivisione sinceramente espressa e manifestata da tanti”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori