Bambino Gesù: Enoc da Papa Francesco, “l’ospedale deve andare avanti, deve essere una grande opera di carità”

“Un clima di grande familiarità. Mi sono sentita subito a mio agio, per cui immediatamente il dialogo è stato molto semplice, molto vero”, così Mariella Enoc, presidente del Consiglio di amministrazione dell’ospedale pediatrico Bambino Gesù, racconta ai microfoni di Radio Vaticana l’incontro in udienza questa mattina con Papa Francesco. “Il Papa mi ha ascoltata moltissimo con quella capacità di ascolto che il Papa ha guardandoti negli occhi, cercando la persona – prosegue la Enoc -. Quindi diventa sempre più facile comunicare con lui, perché è un ascolto empatico, di persona, non solo di parole. Mi ha molto incoraggiata nel mio lavoro all’ospedale: ho veramente il suo sostegno e quello del Segretario di Stato. L’ospedale deve andare avanti, deve essere una grande opera di carità”. La Enoc ha anche parlato al Papa del progetto dell’ospedale pediatrico di Bangui, in Africa “al quale si è molto interessato perché ha veramente l’Africa nel cuore” e “ha promesso un suo aiuto personale, aiuto economico, e questo è anche molto importante!”. La presidente ha spiegato al Pontefice che al Bambin Gesù “stanno venendo bambini un po’ da tutto il mondo, anche bambini che non avrebbero possibilità di pagare le cure; noi li accogliamo perché questo deve essere l’ospedale, deve essere la testimonianza di un ospedale che vive di valori cristiani”. Successivamente Mariella Enoc si è recata al Dispensario pediatrico Santa Marta in Vaticano al quale l’Ospedale ha donato un ecografo.

Vaticano, 6 settembre 2016: Papa Francesco riceve in udienza Mariella Enoc, Presidente del Consiglio di Amministrazione dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori