Diocesi: Arezzo rinnova il Progetto Policoro. Borsa di studio per percorsi di autoimprenditorialità e legalità

La diocesi di Arezzo-Cortona-Sansepolcro rinnova il progetto Policoro attraverso la pubblicazione di un bando per l’assegnazione di una borsa di studio per l’anno 2017 rivolta a “un giovane interessato a promuovere percorsi di imprenditorialità giovanile, di attenzione alla legalità e di giustizia sociale”. Attraverso il progetto Policoro, la diocesi, spiega una nota, “intende affrontare il problema della disoccupazione giovanile, attivando iniziative di formazione a una nuova cultura del lavoro, promuovendo e sostenendo l’imprenditorialità giovanile in un’ottica di sussidiarietà, di solidarietà e legalità”. Il progetto, già attivo da due anni in diocesi, vede coinvolti gli uffici della pastorale giovanile, del lavoro e la Caritas, impegnati nella gestione, nel coordinamento e tutoraggio. “Con questa nuova borsa di studio si intende dare continuità nel medio-lungo periodo a quei percorsi fattivi di autoimprenditorialità, di ascolto e accompagnamento già attivati presso lo sportello Giovani e lavoro, presso il centro giovanile di San Michele ad Arezzo”. Per poter presentare la propria candidatura, occorre fra l’altro avere un’età tra i 23 e i 35 anni, aver maturato un’esperienza in ambito ecclesiale, essere in possesso del diploma di scuola media secondaria. Chi fosse interessato, può inviare il proprio curriculum vitae e la della domanda di partecipazione, all’indirizzo email: diocesi.arezzo@progettopolicoro.it, entro il 10 settembre. Ulteriori informazioni: www.progettopolicoro.it

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa

Informativa sulla Privacy