Incontro di Assisi: card. Montenegro, “il grido di pace rimbalzi ad Agrigento per raggiungere altri fratelli che vengono da lontano”

“Come sarebbe bello se questo grido di pace partito da Assisi rimbalzasse ad Agrigento e riuscisse a raggiungere altri fratelli che vengono da lontano”. È l’augurio espresso dal cardinale Francesco Montenegro, arcivescovo di Agrigento e presidente di Caritas Italiana, in un video registrato ad Assisi, dove ha partecipato all’incontro “Sete di pace, religioni e culture in dialogo” nel trentennale dello “Spirito di Assisi”.

Nel videomessaggio diffuso sul sito de “L’amico del popolo”, il settimanale dell’arcidiocesi di Agrigento, il card. Montenegro rivela che “lascio Assisi con il cuore pieno di gioia. È stata un’esperienza interessante: vedere tanta gente che viene da tante parti del mondo parlare di pace e soprattutto pregare per la pace insieme al Papa è stato un fatto significativo”. “Non vi nascondo che nelle giornate vissute ad Assisi vi avevo nel cuore”, aggiunge l’arcivescovo, sottolineando che “la nostra terra è una terra speciale. Dovremmo essere uomini di pace, perché facciamo l’accoglienza e poi abbiamo il Tempio della concordia come segno distintivo”. “L’augurio – conclude il card. Montenegro – è che questa preghiera diventi azione, che ognuno di noi si senta protagonista di pace. Lavoriamo, impegniamoci e soprattutto preghiamo perché nel mondo, nel nostro Paese e nella nostra terra agrigentina ci sia pace”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy