Germania: card. Marx, per cattolici ed evangelici “il 2017 sarà vissuto come una festa comune di Cristo”

“Il 2017 sarà vissuto come una festa comune di Cristo” per mettere in luce, attraverso le iniziative congiunte “i diversi aspetti della comune fede cristiana”. Questo, nelle parole del cardinale Reinhard Marx, presidente dei vescovi della Germania, l’atteggiamento con cui i cattolici e gli evangelici tedeschi vivranno i momenti comuni di commemorazione dei 500 anni della Riforma di Martin Lutero. Il calendario passato al vaglio dell’Assemblea plenaria appena finita a Fulda, elenca diversi appuntamenti: 9 vescovi cattolici e 9 della Chiesa evangelica andranno in pellegrinaggio in Terra Santa (16-22 ottobre 2016) dove è nato il cristianesimo “per rinnovare il loro impegno alla sequela di Gesù nonostante le divisioni”. Un secondo momento sarà incentrato sulla Sacra Scrittura, a febbraio 2017, per fare memoria del “Cristo che si è fatto Parola di Dio”. A marzo a Hildesheim con una solenne “celebrazione di riconciliazione”, si cercherà la “reciproca comprensione” degli sviluppi ecclesiali derivati dalla Riforma. Questi momenti potranno “dare la forza ai cristiani per affrontare le sfide di oggi nella società” e che saranno oggetto di un incontro ecumenico nel settembre 2017, organizzato dagli organismi episcopali e laicali delle due Chiese tedesche. Sul piano dell’ecumenismo pratico i vescovi in questa Plenaria hanno discusso delle possibilità di cooperazione tra cattolici ed evangelici per l’insegnamento della religione nelle scuole, visto il calo numerico degli studenti.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy