Dialogo cristiano-islamico: il 27 ottobre la XV Giornata ecumenica

Sarà “Misericordia, diritti: presupposti per un dialogo costruttivo” il tema della XV Giornata ecumenica del dialogo cristiano-islamico che sarà celebrata il prossimo 27 ottobre. Per rinnovare “il nostro appello a tutti gli amici del dialogo cristiano-islamico che in questi anni hanno dato vita a centinaia di iniziative a moltiplicare i propri sforzi e a promuovere iniziative di dialogo e pace in ogni angolo del nostro paese”, il Comitato promotore nazionale della giornata richiama un passaggio dell’Appello per la pace sottoscritto ieri ad Assisi: “La pace è il nome di Dio. Chi invoca il nome di Dio per giustificare il terrorismo, la violenza e la guerra, non cammina nella Sua strada: la guerra in nome della religione diventa una guerra alla religione stessa. Con ferma convinzione, ribadiamo dunque che la violenza e il terrorismo si oppongono al vero spirito religioso”. “È quello che noi della ‘Giornata ecumenica del dialogo cristiano-islamico’ diciamo da 15 anni e che ora abbiamo il dovere di dire con voce ancora più alta e forte”, prosegue la nota. È ancora possibile aderire all’appello per la XV Giornata ecumenica del dialogo cristiano-islamico del 27 ottobre (http://www.ildialogo.org/cEv.php?f=http://www.ildialogo.org/appelli/indice_1474402877.htm), nel quale si afferma che l’iniziativa “è nata nel 2001 dopo le tragedie dell’11 settembre e la Giornata del 27 ottobre è diventata, nel corso degli anni, una importante occasione di testimonianza comune di essere figli e figlie della stessa comunità umana”. “Uomini e donne – conclude l’appello – che cercano di vivere la loro fede in libertà e pace e costruire ponti e non muri”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy