Diocesi: Bari-Bitonto, dal 24 settembre al 2 ottobre le Notti Sacre 2016

“Ho sete di silenzio”. La frase, tratta dagli scritti della beata Elia di San Clemente, dà il titolo alla settima edizione di “Notti Sacre” 2016, la rassegna di arte, musica, pensiero, preghiera, spettacolo, organizzata dalla diocesi di Bari-Bitonto nel centro storico di Bari, in programma da sabato 24 settembre fino a domenica 2 ottobre.  La rassegna artistica, giunta alla sesta edizione, dedicata alla beata Elia di San Clemente, in occasione della conclusione del decennale della sua beatificazione, sarà presentata alla stampa giovedì 22 settembre, alle ore 11, presso la sala giunta del Comune di Bari alla presenza del sindaco di Bari Antonio Decaro, dell’arcivescovo monsignor Francesco Cacucci, dell’assessore al Turismo Silvio Maselli e del presidente del primo Municipio Micaela Paparella. La carmelitana scalza – ricordano i promotori dell’iniziativa in una nota – è la prima beata di Bari nata proprio nella città vecchia, vicino la chiesa di San Marco. “Ho sete di silenzio è una frase che abbiamo, forse, osato tante volte pensare – ha dichiarato monsignor Cacucci – che manifesta la necessità del nostro tempo di ritrovarsi e riconciliarsi in una dimensione più umana, libera da materialismi, inutilità, sfiducie e fraintendimenti, capace di riscoprire il senso vero delle cose”. “Tante sono le novità e i punti di forza di questa edizione”, ha annunciato il direttore artistico don Antonio Parisi: “Fin dal primo momento abbiamo dato spazio alle realtà culturali del territorio innestandole nel contesto artistico nazionale e internazionale e continueremo lungo questo percorso”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy