Cardinale Bagnasco: “uscire incontro a ogni uomo”

“Il Vangelo racconta come Dio non s’arrenda davanti alla storia infranta degli uomini: vi entra e le dà una nuova direzione”. Sono le prime parole pronunciate dal cardinale Angelo Bagnasco, arcivescovo di Genova, presidente della Cei e inviato speciale del Papa al Congresso eucaristico nazionale, durante l’omelia della Messa celebrata ieri a piazzale Kennedy, alla quale hanno partecipato circa 15mila fedeli. “Il Congresso Eucaristico rende presente questa storia in forma corale e pubblica, annunciando che Gesù è il Signore”, ha proseguito il cardinale: “Questo è l’annuncio che attraversa i secoli, con il quale oggi il Santo Padre Francesco ci incoraggia a uscire incontro a ogni uomo”. “Come Chiesa italiana, a lui rivolgiamo il nostro pensiero affettuoso e grato”, ha detto Bagnasco: “Il vincolo della preghiera e lo sguardo a Gesù-Eucaristia ci rendono uno in quella inscindibile comunione di affetti e intenti, che nella liturgia trova fonte e culmine. Genova, a sua volta, ha assicurato il suo arcivescovo, “è lieta di ospitare il Congresso; lieta e onorata per la presenza di ciascuno di voi e delle Chiese che rappresentate”. Poi il “grazie cordiale” del cardinale “a quanti hanno collaborato alla sua realizzazione: Amministratori e Istituzioni, volontari e Sacerdoti”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia

Informativa sulla Privacy