Fiera del Levante: Bari, domani un incontro su “Indebitamento, azzardo e usura” con mons. D’Urso

“Indebitamento, azzardo e usura”. Ne parleranno domani, venerdì 16 settembre 2016, alle ore 16,30 nella sala convegni del padiglione di Unioncamere Puglia, alla Fiera del Levante, a Bari, il presidente della Consulta nazionale antiusura Giovanni Paolo II e della Fondazione Antiusura S. Nicola e S.S. Medici, monsignor Alberto D’Urso, il segretario della Consulta Ruggero Ricco, Il segretario della Fondazione Nicola Agnano, il coordinatore del Cartello “Insieme contro l’Azzardo” Attilio Simeone e Giuseppe Lucchese, consigliere della Fondazione.
“La gran parte delle famiglie – ha dichiarato monsignor Alberto D’Urso – che si rivolgono alle nostre 28 Fondazioni operanti sul territorio regionale riunite nella Consulta, si sono indebitate a causa dell’azzardo. Le vittime di usura si rifugiano nell’azzardo per sfuggire dal baratro economico, psicologico e fisico, qual’ è l’usura, il giocatore patologico si rivolge all’usuraio per ripianare i debiti accumulati con le slot machine. Usura e azzardo, un connubio che annienta la dignità della persona, è causa di licenziamenti, fallimenti aziendali e suicidi. Tra un punto gioco e un compro oro si aggira sempre un usuraio pronto a dare denaro in prestito da riversare nelle macchinette. La Fiera del Levante è un appuntamento molto importante per il mondo istituzionale ed economico del nostro Paese, dalla quale abbiamo voluto lanciare l’allarme sul dilagante e sommerso binomio usura e azzardo. Una piaga economica e sociale da cui se ne può uscire con l’informazione, l’educazione alla legalità e la solidarietà”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa

Informativa sulla Privacy