Danimarca: annunciato piano nazionale contro il bullismo. Nørby (ministro), “problema per i bambini, responsabilità degli adulti”

Un piano nazionale per fermare il bullismo è stato annunciato dal ministro per l’istruzione danese Ellen Trane Nørby. “Il bullismo è un problema per i bambini, ma la responsabilità è degli adulti”, scrive la ministra nel suo sito. “Anche se il numero di giovani che hanno esperienza di bullismo è diminuito, è ancora 1 su 5 che dice di esser stato vittima di bullismo” e “mi preoccupa che 6 su 10 studenti che hanno sperimentato il bullismo l’anno scorso, dicono di esserne stati vittime da anni”. Per questo, in collaborazione con Save the Children, Børns Vilkar, il Consiglio nazionale per l’infanzia e la Fondazione Mary è stato preparato un piano d’azione nazionale contro il bullismo. Del pacchetto fanno parte raccomandazioni per i genitori, indicazioni per i professori, i responsabili e tutto il personale coinvolto a vario titolo nelle scuole primarie e scuole secondarie con iniziative congiunte e per ogni singolo attore. Il piano prevede anche l’istituzione di un’agenzia centrale, dove i bambini si possono rivolgere se la scuola non sta facendo nulla. Secondo uno studio di Save the Children, il 36% delle scuole non hanno una strategia anti-bullismo, e il 6% dei dirigenti non si è nemmeno posto il problema. “Tutte le scuole dovrebbero avere una strategia anti-bullismo” scrive Ellen Trane Nørby “non racchiusa in un raccoglitore in ufficio, ma come uno strumento attivo che viene utilizzato nella vita quotidiana. E tutti a scuola devono conoscere la strategia”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa

Informativa sulla Privacy