Società: dal 30 settembre Loppianolab su “Powertà – La povertà delle ricchezze e la ricchezza delle povertà”

Sarà “Powertà – La povertà delle ricchezze e la ricchezza delle povertà” il tema di “Loppianolab 2016” che si terrà da venerdì 30 settembre a domenica 2 ottobre a Loppiano (Fi). Ricco il programma degli appuntamenti economici della manifestazione, a cui parteciperanno Luigino Bruni, Stefano Zamagni, Silvia Vacca, Elisa Della Rosa, Steni Di Piazza, Leonardo Becchetti, Chiara Pacino, Marta Cagnola e Giuseppe Frangi. Si spazierà dalla convention sui 25 anni del progetto di Economia di comunione ai laboratori su imprese e integrazione. E poi “progetti pilota contro le povertà e inclusione sociale, micro-credito per un’economia civile in Italia, giovani e futuro”. “La povertà prima in Italia è la mancanza di speranza e di entusiasmo civile. Manca la ‘fame di futuro’”, spiega Luigino Bruni, coordinatore internazionale del progetto di Economia di comunione, per il quale “non a caso la settima edizione di LoppianoLab porta un titolo ambivalente”. “Da una parte c’è un’Italia che vuole ripartire, dall’altra le stime ci dicono che la povertà assoluta è in aumento”, aggiunge Bruni, secondo cui “c’è voluta la tragedia del terremoto in Centro Italia per mostrarci, ancora una volta, che il senso di comunità, di solidarietà e la capacità di far rete proprio in situazioni estreme resta la nostra più grande risorsa nazionale”. “Insomma, la prima ricchezza di un popolo è la sua capacità di saper individuare le povertà”, prosegue l’economista, per il quale “se saremo capaci di mettere a reddito il senso di comunità in un modo non nostalgico, né conservatore, torneremo a guardare avanti e penso che verso il 2020 possa verificarsi ‘l’esplosione’ della ripresa”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy