Ue: Mogherini, difendere diritti e cultura dei popoli indigeni in tutti i continenti

(Bruxelles) “In occasione della Giornata internazionale dei popoli indigeni del mondo, ci uniamo ai popoli indigeni di tutto il mondo per celebrare la ricchezza delle loro culture e i loro contributi peculiari alla diversità culturale mondiale. L’Unione europea ribadisce il suo impegno a promuovere e tutelare i diritti dei popoli indigeni”. Lo afferma Federica Mogherini, Alto rappresentante Ue per la politica estera, in occasione della giornata speciale che si celebra il 9 agosto. “Nonostante i molti sviluppi positivi per il riconoscimento dei diritti dei popoli indigeni, continuano in vari Paesi le violazioni dei diritti umani, comprese uccisioni e abusi nei confronti dei difensori dei diritti umani dei popoli indigeni”. L’Ue, spiega Mogherini, sta pertanto intensificando gli sforzi per proteggere i difensori dei diritti umani che lavorano a favore dei più vulnerabili e marginalizzati, tra cui i popoli indigeni, e coloro che conducono campagne sui temi dei diritti fondiari”.
In linea con il suo piano d’azione per i diritti umani e la democrazia, l’Ue “sta inoltre intensificando il dialogo con i popoli indigeni. Prima della fine dell’anno l’Unione intende preparare una panoramica delle sue politiche e azioni a sostegno dei popoli indigeni e un elenco delle migliori prassi”. La “promozione dei diritti culturali conformemente alla dichiarazione delle Nazioni Unite sui diritti dei popoli indigeni è anche al centro del processo di costruzione della pace attraverso il dialogo interculturale, come indicato nella nuova strategia dell’Unione europea per le relazioni culturali internazionali”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa

Informativa sulla Privacy