Diocesi: Venezia, la Curia “sta attentamente vagliando” le notizie relative a quanto accaduto nella chiesa di S. Zulian

“Riguardo alla notizia apparsa su alcuni organi di stampa in riferimento a quanto sarebbe accaduto nei giorni scorsi nella chiesa veneziana di S. Zulian, in particolare un atto sacrilego contro la Santissima Eucaristia e un oltraggio al Crocifisso, la Curia patriarcale di Venezia sta tuttora attentamente vagliando quanto riferito per chiarire fatti, modalità e interconnessioni di ciò che è realmente accaduto”. È quanto afferma una nota ufficiale della diocesi di Venezia, che prosegue: “Si precisa, inoltre, che non è corretto affermare che nella basilica cattedrale di San Marco vi siano frequenti atti di oltraggio alla Santissima Eucaristia; succede talvolta che, al momento della Comunione, si presentino – a ricevere l’ostia – persone all’oscuro del significato del gesto liturgico che stanno compiendo; in tal caso, è lo stesso sacerdote o diacono che, con l’aiuto dei custodi o di chi lo coadiuva, attraverso una semplice domanda chiarisce la situazione e, nel caso, congeda la persona con un saluto o una benedizione. In ogni modo, si ricorda che la Santissima Eucaristia (l’ostia) va sempre assunta immediatamente, innanzi al ministro, prima di tornare al posto”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa

Informativa sulla Privacy