Diocesi: Caritas Otranto, forniture di latte e pasta da Fondazione La Notte della Taranta e Granarolo

“È bello che un evento che sta diventando la cifra dell’estate salentina abbia questo risvolto solidale; unire la musica e la cultura popolare alla solidarietà sta a significare tornare alla cultura dell’ospitalità e dell’accoglienza tipiche di questa terra”. Così don Maurizio Tarantino, direttore della Caritas della diocesi di Otranto, commenta l’iniziativa promossa dalla Fondazione La Notte della Taranta e dall’azienda Granarolo, che prevede fornitura di latte e pasta fino ad ottobre alla Caritas di Otranto. “Ieri – prosegue Tarantino – c’è stata la prima di queste forniture, un tir carico di pasta e latte”. Gli alimenti saranno destinati “alle persone che si rivolgono ai centri di ascolto Caritas di Maglie e Poggiardo e alle altre realtà che fanno servizio di distribuzione alimentare, come i gruppi Vincenziani e le comunità residenziali con minori stranieri non accompagnati e profughi”, spiega Tarantino, il quale sottolinea che “non facciamo distinzioni di nazionalità” e che la Caritas diocesana fronteggia anche le difficoltà di tanti italiani che vivono sul territorio. Infine, l’iniziativa prevede che dal prossimo 8 agosto su 1.800.000 bottiglie di latte a marchio Granarolo e Perla comparirà un’etichetta che racconterà del progetto e inviterà a contribuirvi.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo

Informativa sulla Privacy