Diocesi: Chieti, mons. Forte in pellegrinaggio in Terra Santa. Visita allo Yad Vashem

Mons. Forte in pellegrinaggio in Terra Santa. Visita a Yad Vashem

“Non si può essere cristiani senza amare Israele”. Queste le parole con cui monsignor Bruno Forte, in pellegrinaggio diocesano in Terra Santa, ha commentato la sua visita allo “Yad Vashem”, il Memoriale della Shoah, accolto da Ahuva Zachen, vicedirettore del Ministero del Turismo di Israele. Sono oltre 50 i pellegrini accompagnati da mons. Forte, arcivescovo di Chieti, e guidati da don John Roman D’Orazio, giunti in Terra Santa, per un pellegrinaggio curato dall’Opera Romana Pellegrinaggi. “Grazie per la vostra visita, grazie per essere giunti in questa terra, grazie per essere qui in questo luogo del ricordo, grazie per la vostra amicizia” ha detto il vicedirettore del Ministero del Turismo di Israele, che ha consegnato ai pellegrini un certificato di stima da parte del ministro del Turismo di Israele a ricordo del loro viaggio in Terra Santa. Nel corso della visita al Memoriale i pellegrini, guidati da mons. Forte, hanno intonato in lingua ebraica lo “Shema Israel” ricordando attraverso la professione di fede simbolo dell’ebraismo il legame indissolubile tra cristianesimo e Israele, la Terra che “ogni cristiano deve amare per sentirsi tale”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy