Terremoto: diocesi Vicenza, colletta straordinaria domenica 4 settembre

Ad un primo stanziamento di un milione di euro da parte della presidenza della Cei per le popolazioni colpite dal terremoto, fa seguito una colletta straordinaria che si terrà in tutte le chiese italiane il prossimo 18 settembre. Il vescovo di Vicenza, monsignor Beniamino Pizziol, ha deciso che nel territorio della diocesi berica tale colletta si svolga già domenica prossima 4 settembre per rispondere con urgenza alle necessità delle comunità terremotate. Nei giorni scorsi il vescovo ha inviato un messaggio di cordoglio e solidarietà ai vescovi delle tre diocesi più colpite dal terremoto: Rieti, Fermo e Ascoli Piceno. “Solo la fede in Cristo, che ha vinto la morte, – ha scritto mons. Pizziol ai vescovi Pompili, Conti e D’Ercole,- ci può aiutare a portare il peso di simili tragedie, che agli occhi umani paiono un abisso senza fine. Dio vi aiuti ad affrontare questi momenti di lutto e di profondo dolore con gli occhi della fede, per ritrovare la speranza e la forza necessarie per continuare a vivere”. Le offerte raccolte nelle chiese della diocesi vicentina il 4 settembre saranno destinate agli sfollati (oltre 2.500 attualmente) attraverso la mediazione della Caritas diocesana. La stessa Caritas invita in questi giorni a sospendere eventuali raccolte di generi di prima necessità di cui non vi è in questo momento un bisogno immediato. Chi fosse invece disponibile ad un eventuale servizio di volontariato nei luoghi colpiti dal terremoto nelle prossime settimane, può segnalare la propria disponibilità alla segreteria della Caritas diocesana (0444/304986).

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy