Terremoto: diocesi di Lamezia Terme, ieri sera preghiera presieduta dal vescovo per popolazioni colpite

Circa 2000 persone hanno partecipato ieri sera a Conflenti al rito di incoronazione della statua della Madonna della Quercia di Visora, presieduta dal vescovo, monsignor Luigi Cantafora, che ha dato il via ai festeggiamenti che culmineranno domenica prossima 28 agosto. Di fronte alla Vergine Maria, la Chiesa di Lamezia ha pregato per le vittime del terremoto che ha colpito l’Italia centrale, in un clima di silenzio e di raccoglimento. Alla Madonna della Quercia la Chiesa lametina ha affidato coloro che sono morti, quanti sono sopravvissuti perché trovino la forza per ricostruire e ricominciare a vivere, i volontari e quanti sin dal primo momento si sono dati da fare con generosità per aiutare le popolazioni colpite. Si sono unite alla preghiera anche le sorelle del monastero delle Clarisse, che si trovano a Conflenti dallo scorso febbraio.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy