Diocesi: Rieti, aperta dal vescovo Pompili una “Porta Santa in uscita”

Mons. Domenico Pompili apre la Porta Santa in uscita

“Una Porta Santa in uscita”. Ad aprirla il 13 agosto è stato monsignor Domenico Pompili, vescovo di Rieti, nella chiesa di santa Maria Assunta ad Amatrice (RI). “La chiesa – riferisce il settimanale diocesano Frontiera -, che sorge accanto al complesso architettonico dell’orfanotrofio maschile edificato per volontà di padre Giovanni Minozzi a partire dal 1919, è stata raggiunta processionalmente dai fedeli dopo una statio nella parrocchia di sant’Agostino. Al termine della celebrazione eucaristica, animata dal coro diocesano, mons. Pompili ha solennemente aperto la Porta, che è stata quindi attraversata da tutti i fedeli presenti ‘in uscita’, secondo una modalità che, in diocesi, era già stata sperimentata qualche mese fa presso il santuario di santa Filippa Mareri a Borgo San Pietro. Come la Porta Santa aperta in quell’occasione sulle rive del Salto, anche quella di Amatrice rimarrà aperta solo per un certo periodo (verrà chiusa il 16 ottobre) e non sino alla fine dell’Anno Santo, che nelle Chiese particolari si concluderà il 13 novembre”.
Di “Porta Santa in uscita” aveva parlato Papa Francesco nell’udienza generale di mercoledì scorso (10 agosto): “Mi diceva un vescovo, l’altro giorno, che nella sua cattedrale e in altre chiese ha fatto porte di misericordia di entrata e di uscita. Io ho chiesto: ‘Perché hai fatto questo?’ – ‘Perché una porta è per entrare, chiedere il perdono e avere la misericordia di Gesù; l’altra è la porta della misericordia in uscita, per portare la misericordia agli altri, con le nostre opere di misericordia’. (…) Anche noi facciamo lo stesso con il cammino che va dal cuore alla mani: entriamo in chiesa per la porta della misericordia, per ricevere il perdono di Gesù, che ci dice ‘Alzati! Vai, Vai!’; e con questo ‘vai!’ – in piedi – usciamo per la porta di uscita. È la Chiesa in uscita: il cammino della misericordia che va dal cuore alle mani. Fate questo cammino!”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy