Gran Bretagna: basilica di Walsingham, devozione alla Madonna e 300mila pellegrini l’anno

Papa Francesco ha concesso il titolo di “basilica” al santuario mariano più frequentato della Gran Bretagna: si tratta della chiesa di Walsingham, famosa a partire dal 1061, quando la Madonna apparve a una nobildonna sassone del posto, Richeldis de Faverches, e le chiese di costruire qui una replica della casa della Sacra Famiglia di Nazareth. Da allora i pellegrini sono arrivati a migliaia anche se la tradizione è stata interrotta, durante la Riforma, quando il re Enrico VIII ha raso completamente al suolo, nel 1538, il luogo di culto. Sono occorsi tre secoli prima che Walsingham riprendesse a vivere alla fine dell’800. “Si tratta di una delle cappelle più antiche del mondo dedicate alla Vergine Maria”, spiega al Sir monsignor John Armitage, rettore di Walsingham. “Lo status di basilica è un riconoscimento importante, un’affermazione, da parte della Santa Sede, di questo luogo di culto soprattutto per chi non conosce Walsingham”. “Si tratta soltanto della quarta chiesa di questo tipo in tutta la Gran Bretagna dopo Corpus Christi a Manchester, Downside Abbey nel Somerset e St. Chad’s a Birmingham”, aggiunge Armitage. “La fiducia che il Papa ci ha accordato ci ha riempito di gioia”. Secondo Julian Foord, responsabile del coordinamento dei pellegrinaggi, “sono circa 300mila all’anno i pellegrini che arrivano a Walsingham; il numero è andato aumentando, nel corso degli anni, ed è particolarmente alto in quest’anno del Giubileo della misericordia.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy