Festival Francescano: dal 23 al 25 settembre a Bologna sul tema “Per forza o perdono”

Per l’ottava edizione, il Festival Francescano torna a Bologna dove è in programma dal 23 al 25 settembre. Il tema scelto per l’appuntamento organizzato dal Movimento Francescano dell’Emilia Romagna è “Per forza o perdono”. “Parola poco alla moda – si legge in una nota – tornata alla ribalta grazie alla scelta di Papa Francesco d’indire il Giubileo straordinario della Misericordia”. L’evento bolognese – prosegue la nota – “si colloca in un 2016 che è ancor più straordinario per i francescani, poiché ricorrono l’ottavo centenario del Perdono di Assisi e i trent’anni dello Spirito di Assisi”. Attesi una cinquantina di relatori per un programma di un centinaio di iniziative tra spettacoli, workshop e attività per i più piccoli. Interverranno, tra gli altri, l’ex magistrato Giancarlo Caselli, don Giovanni Nicolini, attivo presso il carcere della Dozza di Bologna, i professori Luigino Bruni e Stefano Zamagni, la medievista Maria Giuseppina Muzzarelli. Si parlerà anche di dialogo interreligioso con l’arcivescovo di Bologna, monsignor Matteo Maria Zuppi, lo storico Andrea Riccardi, il teologo Brunetto Salvarani, lo storico dell’ebraismo Bruno Segre, la giornalista Ritanna Armeni e il padre domenicano Claudio Monge, superiore della Comunità di Istanbul. Tra gli ospiti, anche il filosofo Massimo Cacciari e il poeta Davide Rondoni. “Durante i giorni del Festival – spiegano gli organizzatori – una riproduzione della Porziuncola collocata in piazza Maggiore sarà il cuore dei momenti di spiritualità e di preghiera e alcuni sacerdoti saranno disponibili per il dialogo e il sacramento della riconciliazione”. La tre giorni di eventi verrà anticipata giovedì 22 settembre da un corso di formazione per giornalisti dal titolo “Le parole imperdonabili”, al quale parteciperanno tra gli altri Paolo Ruffini, direttore di Tv2000, e Renzo Magosso, inviato di guerra e tra i fondatori di “Stampa Democratica” con Walter Tobagi. I bambini del Piccolo Coro “Mariele Ventre” dell’Antoniano di Bologna, diretto da Sabrina Simoni, saranno invece i protagonisti di uno spettacolo inedito sul tema del perdono che si svolgerà sabato 24 in piazza Maggiore.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy