Diocesi: Perugia, aperto anche oggi il Punto di ristoro sociale “San Lorenzo”

Resta aperto anche nella giornata odierna, mercoledì 10 agosto, il Punto di ristoro sociale “San Lorenzo” di Perugia, intitolato proprio al diacono di cui si celebra oggi la solennità. La struttura, situata nell’antico Oratorio dei Santi Simone e Giuda Taddeo, adiacente alla chiesa del Carmine, aprirà le sue porte, come sempre, a una cinquantina di ospiti (l’80% italiani), accolti da operatori e volontari della Caritas diocesana. Attualmente – spiega l’assistente sociale Stella Cerasa, responsabile della mensa – il Punto di ristoro “è frequentato in gran parte da perugini, inviati dal Comune, che mette a disposizione ogni giorno 75 pasti gratuiti, mentre la Caritas garantisce l’accoglienza all’interno della struttura”. “Parte dei fruitori provengono anche dal Centro di salute mentale”, mentre “per quanto riguarda gli stranieri è la Caritas ad indirizzarli al nostro servizio”, aggiunge Cerasa, secondo cui “questo servizio non si limita alla distribuzione di cibo, ma offre anche sostegno dal punto di vista dell’ascolto”. “Molte delle persone accolte oltre che ad affrontare i problemi, sono costrette a combattere anche la solitudine. Pertanto, ci adoperiamo anche in questa direzione”, prosegue la responsabile che sottolinea quanto sia “quasi commovente vedere come i nostri ospiti condividano ogni cosa, dalle loro passioni ai consigli su come risparmiare. Come accade in una famiglia”. La conferma arriva anche dalle parole di uno degli ospiti fissi: “Mi trovo benissimo. Parliamo di tutto, ma sempre nel rispetto di religione e del pensiero altrui. È una famiglia, la mia famiglia e, come tale, ci aiutiamo a vicenda, ognuno per quello che può”. “Non ho paura di chiedere”, rivela: “Del resto, tu avresti timore di chiedere aiuto a tuo fratello?”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa

Informativa sulla Privacy