Papa Francesco: arrivato a Czestochowa, “bagno di folla” ai piedi della Madonna Nera. Prima di entrare nel santuario bacia un bambino disabile

(dagli inviati Sir a Cracovia) Il Papa è arrivato alle 9.35 al Santuario di Czestochowa, ed è stato accolto a braccia aperte dal popolo polacco, riunito intorno alla “sua” Madonna. Un vero e proprio bagno di folla, per Francesco, che ha compiuto circa due chilometri in “papamobile”, una volta sceso dall’elicottero, salutato dalle bandiere bianche e rosse agitate dai fedeli, giunti in pellegrinaggio nell’immenso piazzale antistante il luogo di devozione mariana più antico e frequentato della Polonia. “Benvenuto Santo Padre, benvenuto a Jasna Gora”, ha annunciato lo speaker prima in italiano e poi in polacco. Le imponenti misure di sicurezza non hanno scoraggiato questo tributo della Polonia ai piedi della loro Regina, a 1050 anni dal battesimo della Polonia. Ai lati dell’altare papale, al centro del palco, sono presenti le autorità più importanti, a partire dal Capo dello Stato. Prima di entrare nel santuario, il Papa ha salutato i monaci anziani in carrozzella e un bambino gravemente disabile, che ha accarezzato e baciato. Poi la sosta in preghiera, su un trono bianco, nella cappella della Madonna Nera, dove è stato accolto dal padre superiore e dai padri che reggono la basilica. Questa di oggi è la 17ma visita di un Pontefice a Jasna Gora. Giovanni Paolo II è stato 15 volte a rendere omaggio alla Madonna Nera, una volta Benedetto XVI.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa

Informativa sulla Privacy