Papa Francesco: Messa a Czestochowa, “tessere la trama umile e semplice del Vangelo”

(dagli inviati Sir a Cracovia) “In Maria troviamo la piena corrispondenza al Signore: al filo divino si intreccia così nella storia un filo mariano”. Ne è convinto il Papa, che ha concluso l’omelia a Jasna Gora soffermandosi sulla figura di Maria: “Se c’è qualche gloria umana, qualche nostro merito nella pienezza del tempo, è lei: è lei quello spazio, preservato libero dal male, in cui Dio si è rispecchiato; è lei la scala che Dio ha percorso per scendere fino a noi e farsi vicino e concreto; è lei il segno più chiaro della pienezza dei tempi”.
“Nella vita di Maria – ha proseguito – ammiriamo quella piccolezza amata da Dio, che ha guardato l’umiltà della sua serva e ha innalzato gli umili. Egli tanto se ne è compiaciuto, che da lei si è lasciato tessere la carne, così che la Vergine è diventata Genitrice di Dio, come proclama un antichissimo inno, che da secoli cantate. A voi, che ininterrottamente vi recate da lei, accorrendo in questa capitale spirituale del Paese, ella continui a indicare la via, e vi aiuti a tessere, nella vita, la trama umile e semplice del Vangelo”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa

Informativa sulla Privacy