Rio2016: Ecpat, lancia campagna social #100forChildren contro turismo sessuale

In occasione delle Olimpiadi di Rio 2016, Ecpat Italia Onlus lancia la campagna social #100forChildren per sensibilizzare l’opinione pubblica e per informare i turisti italiani richiamando l’attenzione sul drammatico fenomeno del turismo sessuale con minori che vede un suo aumento proprio durante i grandi eventi internazionali. La campagna prende il nome da “100”, il numero di emergenza da comporre in Brasile per denunciare atti e violenze contro minori. “Denunciare comportamenti sospetti potrebbe salvare una potenziale vittima e rompere un circolo vizioso pericoloso e agghiacciante”, dichiara Yasmin Abo Loha, segretario generale di Ecpat Italia  che da oltre vent’anni si occupa di combattere il turismo sessuale e lo sfruttamento sessuale commerciale dei minori. “Anche segnalare alle autorità italiane presenti nel Paese o al ritorno in Italia, comportamenti sospetti di connazionali è importante – prosegue Loha -: nel nostro paese, infatti, le leggi puniscono reati di turismo sessuale con minori anche se commessi all’estero”. Aderire alla campagna #100forChildren è semplice: basta scaricare le immagini per Fb dal sito ecpat.it. L’organizzazione chiede a tutti di utilizzare e diffondere nei propri profili social network, da oggi fino a tutta la durata delle Olimpiadi di Rio 2016, una semplice immagine con scritto #100forChildren oppure di scaricare l’immagine e postare un selfie con il cartello “perché informazione e sensibilizzazione sono i primi passi fondamentali per combattere un fenomeno sommerso e oscuro come quello legato al sesso con minori”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa