Papa Francesco: strage disabili in Giappone, “vicinanza a quanti sono stati colpiti da questa tragedia”

Grande dolore ha espresso Papa Francesco per la strage avvenuta elle prime ore del mattino a Sagamihara a ovest di Tokyo (Giappone) in Giappone, in un centro per disabili a Sagamihara, dove un uomo armato di coltello ha ucciso almeno 19 persone, ferendone oltre 40, alcune in modo grave. In un telegramma a firma del cardinale segretario di Stato Pietro Parolin, inviato all’arcivescovo di Tokyo Peter Takeo Okada, il Pontefice esprime la sua “vicinanza a quanti sono stati colpiti da questa tragedia”, assicura le sue preghiere per le vittime e per la guarigione dei feriti. Quindi, “in questo momento difficile”, invoca “la benedizione divina di pace e riconciliazione sulla nazione giapponese”. Autore del massacro è un giovane 26enne, che fino allo scorso febbraio aveva lavorato nel centro.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa

Informativa sulla Privacy