Gmg 2016: 95 i giovani grossetani a Cracovia. Al Festival della gioventù la testimonianza di Nomadelfia

Saranno 95 i giovani grossetani che, accompagnati da cinque sacerdoti e da una religiosa, parteciperanno alla Giornata mondiale della gioventù (Gmg) di Cracovia. Il primo gruppo partirà domani, martedì 19 luglio, altri li raggiungeranno il 25 luglio e, un ultimo drappello, sarà in Polonia per il weekend conclusivo, dal 29 al 31 luglio. “Partiamo per Cracovia con tante attese e aspettative”, afferma don Stefano Papini, responsabile del servizio diocesano di pastorale giovanile. “Andiamo col desiderio di abbeverarci di acqua buona – aggiunge – e di essere confermati nella nostra adesione a Cristo e alla sua Chiesa attraverso le catechesi dei vescovi e soprattutto attraverso l’incontro col Papa”. Nel corso del loro soggiorno in Polonia i giovani saranno ospitati, nella prima settimana, a Kielce, a poco più di cento chilometri da Cracovia, accolti a gruppi di tre-quattro ragazzi nelle famiglie. Visiteranno il santuario della Madonna Nera, a Czestochowa, e il campo di sterminio di Auschwitz. In programma anche il pellegrinaggio a piedi al santuario di Wislika. Dal 25 luglio saranno accolti invece a Brzezie, cittadina alla periferia di Cracovia, per vivere la settimana della Gmg che si concluderà al Campus Misericordiae per la veglia e la messa con Papa Francesco. Il rientro a Grosseto è previsto per la nottata del 1° agosto. “In occasione del Festival della gioventù, in programma il 26 luglio a Plac Wolnica – si legge in una nota – porteranno la loro testimonianza i giovani di Nomadelfia, che offriranno le loro tipiche danze e racconteranno l’esperienza della comunità fondata da don Zeno Saltini”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy