Virginia Raggi: a Radio Vaticana, sul fronte trasporti “siamo indietro, ma possiamo recuperare”

Papa Francesco riceve in udienza il sindaco di Roma, Virginia Raggi

Roma sul fronte dei trasporti “è veramente indietro, ma ritengo che si possa dare una buona notizia: come tante altre città del mondo ce l’hanno fatta, ce la faremo anche noi. Non mi sento assolutamente pessimista: occorre risanare l’Atac, l’azienda pubblica dei trasporti. Abbiamo una grande sfida da qui al 2019 quando cesserà il contratto di servizio tra Roma Capitale e Atac e il servizio dovrà essere messo a gara. Noi cercheremo di risanare l’azienda affinché nel 2019 possa partecipare al bando di gara, competere con gli altri soggetti privati e vincere la gara perché è un’azienda sana”. Parola di Virginia Raggi, sindaco di Roma, in un’intervista a Radio Vaticana, dopo essere stata ricevuta oggi in udienza da Papa Francesco. Per quanto riguarda la viabilità, “dobbiamo iniziare a creare corsie preferenziali per gli autobus, estendere il servizio nelle periferie, creare una rete di piste ciclabili, incentivare il telelavoro che consente di abbattere una parte di traffico, la logistica di carico-scarico merci deve essere riorganizzata per non avvenire negli orari di punta”. Secondo Raggi, “se questo è possibile nelle altre parti del mondo, non vedo difficoltà a copiare le buone pratiche anche qui a Roma. Ci vorrà del tempo, ma l’obiettivo è ben chiaro”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori