Virginia Raggi: a Radio Vaticana, “profondamente colpita dall’umanità del Papa”

Papa Francesco riceve in udienza il sindaco di Roma, Virginia Raggi

“È andato molto bene, è stato molto emozionante. Era chiaramente la prima volta che incontravo il Santo Padre. Ho scoperto una persona veramente molto umana; sono rimasta profondamente colpita”. Così Virginia Raggi, neo sindaco di Roma, descrive l’incontro avvenuto oggi con Papa Francesco, che l’ha ricevuta in Vaticano, in un’intervista rilasciata a Luca Collodi per Radio Vaticana. Per Raggi, il riscatto morale e spirituale di Roma “è importante ancora di più dopo tutti i tragici e spregevoli eventi che vanno sotto il nome di ‘Mafia Capitale’ ma che in realtà poi coinvolgono tanti anni di cattiva politica. È necessario che i romani, le persone, i cittadini tutti capiscano che c’è qualcosa che va aldilà del proprio bene: il bene comune, l’interesse generale; è qualcosa che supera il particolarismo e l’egoismo. Credo che noi abbiamo il dovere di riportare questi valori di comunità all’interno di un’amministrazione e di tutte le istituzioni”. In questo senso, “la Chiesa ha sicuramente un ruolo importantissimo in tutta Italia, ma a Roma in particolare anche perché è ‘di casa’; siamo vicini, ci guardiamo da un lato all’altro del Tevere! Devo dire che ho apprezzato molto le parole dell’enciclica Laudato si’, che mi sembrano estremamente attuali e moderne; parlano di cambiamenti climatici, di urbanistica come, talvolta, di uno scempio al paesaggio quando viene fatta senza rispettare le regole, dello spirito di comunità, delle persone più fragili. Devo dire che in quell’enciclica c’è molto della società romana di oggi”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori