Virginia Raggi: a Radio Vaticana, per i rifiuti “fondamentale uscire da questo stato di emergenza o di pre-emergenza”

Papa Francesco riceve in udienza il sindaco di Roma, Virginia Raggi

Quello dei rifiuti “è un tema tra l’altro che stiamo attenzionando in maniera particolare. In questi giorni sono in linea diretta con il presidente Fortini, perché ritengo fondamentale uscire da questa fase di pre-emergenza o quasi emergenza che a mio avviso è stata originata come conseguenza di una cattiva politica e di una cattiva programmazione”. Lo ha detto, in un’intervista a Radio Vaticana, partendo da una domanda sull’enciclica “Laudato si'”, il neo sindaco di Roma, Virginia Raggi, che oggi è stata ricevuta in udienza da Papa Francesco. “Adesso – ha spiegato Raggi – è fondamentale uscire da questo stato di emergenza o di pre-emergenza e ricominciare a programmare in maniera ordinata con una visione del ciclo dei rifiuti che si inserisca all’interno di un disegno di economia circolare che, tra l’altro, anche la stessa enciclica riprende; parla proprio di economia circolare, quindi di un’economia che non si fonda più sul consumo e sullo scarto, ma sulla possibilità dei beni, degli oggetti, delle cose di essere comunque riassorbiti all’interno di un ciclo produttivo e quindi di rientrare in circolo, magari con una forma diversa”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori