Insieme per l’Europa: Voce (Focolari), “notte dei valori, si nega Dio”. Impegno comune per un continente “libero e solidale”

Maria Voce nel suo intervento a Monaco (Ipe) richiama gli ostacoli e gli atteggiamenti che stanno facendo emergere le divisioni in Europa, tra crisi economica, crisi demografica, pressioni migratorie, Brexit “e simili tendenze separatiste che pure mettono in crisi la solidarietà, perché l’uscita dall’Unione non è come lasciare un club, ma equivale, ben più radicalmente, ad abbandonare dei partner con cui non si condivide più la stessa motivazione dell’essere insieme, il patto fondativo”. Per Voce, “l’Europa attraversa la notte dei suoi principi, la notte del suo ruolo nel mondo, la notte dei suoi sogni”. “A mio avviso le ragioni più profonde della situazione di debolezza dell’Europa di oggi si possono trovare nella negazione di Dio e del trascendente, frutto del progressivo affermarsi e diffondersi della cultura laicista che vuole prescindere da ogni legame con il soprannaturale. L’Europa, nella ricerca di una totale libertà, dimentica che la propria cultura si è formata attraverso 2000 anni di tradizione cristiana”. Tutto crolla dunque? “No – risponde Maria Voce –. Siamo qui insieme, movimenti e comunità cristiane d’Europa, perché crediamo che c’è qualcosa che non crolla. È l’amore. È Dio amore. I nostri movimenti sono portatori di carismi certamente tanto diversi fra loro e tuttavia tutti opera dello Spirito Santo”. “Tutti noi possiamo testimoniare, insieme, che un giorno abbiamo incontrato Cristo e ci siamo lasciati affascinare e coinvolgere dal suo Vangelo. Vivere le sue parole ci ha spinti a cambiare noi stessi e ad andare verso gli altri”.
“Abbiamo ritrovato la radice della nostra cultura europea e, su questa base, abbiamo provato ad interpretare il tempo presente”. Occorre dunque “coltivare la visione consapevole e responsabile di un futuro di integrazione creativa, in cui le identità non si cancellano ma insieme crescono, si arricchiscono, agiscono per un mondo più giusto e più equo”. Infine: “Insieme per l’Europa ci sembra proprio il soggetto capace di ispirare persone singole o associate nel loro impegno per una Europa libera, riconciliata, democratica, solidale e fraterna”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori