Austria: Schaffelhofer (Azione cattolica), “ogni voto ha un peso”. E scegliere candidato “più adatto alla alta carica”

Diversi rappresentanti ecclesiali e di organizzazioni cattoliche ed evangeliche hanno espresso pareri positivi sulla decisione della Corte costituzionale austriaca di ripetere il ballottaggio per l’elezione del presidente federale tra l’indipendente ex verde Alexander Van der Bellen (vincitore il 22 maggio scorso) e il populista di destra Norbert Hofer. Il presidente dell’Azione cattolica (KaÖ), Gerda Schaffelhofer, ha sottolineato che il sovvertimento del risultato del primo turno (dove aveva prevalso Hofer) ha dimostrato “che ogni voto ha un peso”. Schaffelhofer ha spiegato in una dichiarazione a “Kathpress” che le elezioni erano “non facili o addirittura molto fastidiose” per le conseguenze che avrebbero avuto sui futuri sviluppi in Austria. Il voto recente ha ottenuto un “carattere di segnale ed è una sfida importante per il Paese”. Schaffelhofer ha chiesto a tutti gli aventi diritto nel considerare “fortemente chi scegliere, di andare in profondità, guardando solo i due candidati e soppesandoli accuratamente” per valutare chi sia il più adatto per la più alta carica dello Stato.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori