Ostie della Misericordia: lunedì 6 le particole prodotte nel carcere di Opera (Milano) arrivano anche in Australia

Lunedì 6 giugno alle ore 11, le ostie della Misericordia – prodotte da tre detenuti nel carcere di Opera che lavorano al progetto “Il senso del pane” – saranno consacrate nella cattedrale metropolitana di Santa Maria, a Sidney, principale luogo di culto cattolico della città e chiesa madre dell’omonima arcidiocesi. ne dà notizia una nota stampa in cui si spiega che all’evento parteciperanno i gruppi del Rinnovamento dello Spirito con una delegazione di Cristianità in cammino, il movimento che fa capo a suor Myriam Castelli, ideatrice, autrice e conduttrice da 15 anni. Con la consacrazione in Australia, le ostie hanno così raggiunto tutti i cinque continenti, con l’obiettivo di portare la Misericordia di Cristo «fino ai confini delle terra» (At. 1,8). “Il senso del pane” è un progetto della Fondazione Casa dello Spirito e delle Arti che, nel carcere di Opera, ha allestito un laboratorio artigianale per la produzione di particole, che vengono donate gratuitamente alle parrocchie che ne fanno richiesta, inviando una mail all’indirizzo ilsensodelpane@gmail.com. Attualmente, sono oltre 200 le realtà che, per le loro Messe, utilizzano le ostie che sono state consegnate personalmente dai detenuti anche a papa Francesco: il Santo Padre li ha ricevuti in udienza lo scorso 9 aprile e ha consacrato le particole lo scorso 15 maggio, a Pentecoste. “Questo progetto – spiega Arnoldo Mosca Mondadori che ha ideato ‘Il senso del pane’ -, ci mostra come Gesù superi ogni confine, ogni muro e ogni lingua, unendo gli esseri umani attraverso la lingua universale dell’Amore”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia