Diocesi: mons. Busti (amministratore apostolico Mantova), “il nostro grazie si tramuta da subito in preghiera per il vescovo eletto”

“Sono molto contento di questa scelta che assicurerà il rinnovato cammino pastorale che il nostro Sinodo ha appena tracciato. Ora il nostro grazie si tramuta da subito in preghiera per il vescovo eletto”. Così monsignor Roberto Busti, da oggi amministratore apostolico della diocesi di Mantova, ha commentato la nomina di don Gianmarco Busca quale suo successore sulla cattedra di Sant’Anselmo di Lucca. È stato proprio monsignor Busti a dare ai presenti, riuniti nella sala degli Arazzi del Palazzo vescovile di Mantova, la “bella notizia”: “Papa Francesco ha voluto guardare con simpatia e affetto la nostra Chiesa di Mantova e le ha destinato il nuovo vescovo, dopo che io, al compiersi del 75° anno, avevo consegnato nelle sue mani il mio mandato, iniziato nell’ottobre 2007”. Don Gianmarco Busca, sacerdote della diocesi di Brescia, ha aggiunto, “è giovane, è molto stimato come docente all’Istituto Teologico ‘Paolo VI’ e all’Università Cattolica di Brescia; profondamente esperto della formazione dei sacerdoti e di pastorale vocazionale dei giovani; collaboratore nella vita pastorale di alcune parrocchie”. “Invito i parroci – ha proseguito monsignor Busti – a leggere il saluto inviato a tutti noi al termine di ogni celebrazione eucaristica di domenica 5 giugno”. “D’ora in poi non manchi un riferimento orante per il nuovo vescovo nella preghiera dei fedeli”, ha aggiunto. “Mentre rinnovo a don Gianmarco il saluto e l’abbraccio affettuoso anche a nome vostro – ha concluso – saluto tutti con affetto e desidero che la vostra preghiera continui anche per me”. Monsignor Busti sarà amministratore apostolico della diocesi di Mantova fino alla presa di possesso da parte di don Busca, prevista in autunno.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia