This content is available in English

Comece: nuovo numero di Europeinfos. Ambiente, lavoro e vocazione Ue per la promozione della pace nel mondo

(Bruxelles) Numero di passaggio per Europeinfos, mensile della Commissione degli episcopati della Comunità europea (Comece), in attesa che s’insedi il nuovo segretario generale, padre Olivier Poquillon. Con la stessa grande attenzione con cui la rivista aveva accompagnato la preparazione della Cop21, inizia a monitorare il processo di ratifica degli Accordi di Parigi e la presentazione dei “piani di decarbonizzazione”. È Thomas Miessen (Confederazione dei sindacati cristiani) a spiegare la vicenda Ue delle “norme sul distacco” cui sottostanno le aziende che inviano all’estero i propri dipendenti per un periodo di tempo limitato, ora riviste così che i lavoratori distaccati beneficeranno delle stesse tutele e livelli di remunerazione dei lavoratori locali. Il processo di revisione però è stato bloccato dal “cartellino giallo” di undici Paesi membri. José Ramos-Ascensão, esperto di questioni etiche della Comece, racconta le dissonanze Ue-Gran Bretagna in materia di “modificazioni genetiche di embrioni umani creati con fertilizzazione in vitro” autorizzate dall’autorità britannica, ma viste con preoccupazione dal Gruppo europeo di etica delle scienze e delle nuove tecnologie dell’Ue. Un contributo di Marek Mišák prepara il terreno alla pubblicazione, il 14 giugno, di “La vocazione dell’Europa nella promozione della pace nel mondo”, documento Comece per contribuire alla Strategia europea globale che l’Alto rappresentante per la politica estera e di sicurezza Federica Mogherini sta elaborando.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia