Papa in Armenia: ai piedi del Monte Ararat, il lancio di due colombe bianche in segno di pace

Papa Francesco e il Catholicos ortodosso Armeno Karekin II hanno liberato due colombe in segno di pace dal terrazzo del monastero di Khor Virap, vicino al confine turco, luogo simbolo della nascita dell’Armenia cristiana. Il Pontefice ha poi abbracciato l’arcivescovo armeno. Si è terminata con questa immagine di pace e fraternità la visita di papa Francesco in Armenia durata tre giorni. Il monastero di Khor Virap è un luogo altamente simbolico non solo per l’Armenia ma per tutta la cristianità. È qui, in questo antico edificio a pochi passi dal confine con la Turchia, ai piedi del monte Ararat, che è custodito il pozzo in cui san Gregorio fu imprigionato per 13 anni, a decine di metri sotto terra. È proprio qui che Papa Francesco e il Catholicos Karekin II hanno acceso una candela della lampada artistica in argento e vetro che lo stesso Pontefice ha voluto donare in ricordo della visita. Le due fiammelle sono state quindi portate fino alla Cappella adiacente, dove i due leader religiosi si sono alternati nella preghiera, in armeno e italiano. Dopo la preghiera del “Padre Nostro”, la liberazione di due colombe bianche verso il Monte Ararat.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia