Laudato si’: seminario giovani Ac e Istituto Bachelet a un anno dalla pubblicazione sulla “sostenibilità come stile di vita”

“Un anno fa veniva pubblicata l’enciclica di Francesco Laudato si’. Con essa, Papa Bergoglio mette al centro del dibattito mondiale la necessità di unire tutta la famiglia umana nella ricerca di uno sviluppo sostenibile e integrale, condividendo le preoccupazioni della Chiesa sul futuro del pianeta e dell’umanità tutta”. Lo afferma una nota congiunta del settore Giovani dell’Azione cattolica italiana e dell’Istituto “Vittorio Bachelet”, che promuovono il seminario “Grandi orizzonti e piccoli gesti: la sostenibilità come stile di vita”. L’appuntamento è il 17 giugno, ore 17-20, alla Domus Mariae di Roma (via Aurelia 481). “La densità della riflessione pontificia richiede un tempo disteso in cui poter leggere e assaporare la portata di ciò che lì si afferma”. Per questo, a dodici mesi di distanza, l’Istituto Bachelet e il settore Giovani di Ac intendono “riprendere tra le mani l’enciclica ed evidenziarne alcuni passaggi particolarmente significativi, sentiti e capaci di toccare fin da ora i nostri ‘stili di vita, di produzione e di consumo’: il trittico che papa Francesco ripete nell’enciclica”. Al seminario interverranno Matteo Truffelli (presidente nazionale di Ac), Lorenzo Caselli (Università di Genova), Miriam Giovanzana (direttore “Terre di mezzo Editore”), Luca Raffaele (associazione “Next, nuova economia per tutti”), Giuseppe Savino (“Terra Promessa”), Simone Morandini (Istituto di studi ecumenici “San Bernardino”), Enrico Giovannini (Università “Tor Vergata”, già presidente Istat) e Michele Tridente (vice presidente Giovani Ac).

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy