Sacro Convento di Assisi: nel 2015 10mila pellegrini lungo i cammini francescani

Sono stati 10mila i pellegrini che nel corso del 2015 hanno fatto tappa ad Assisi percorrendo i cammini francescani – da soli o in compagnia degli amici a quattro zampe – e a cui è stata inviata la credenziale del pellegrino. Mentre sono stati 1.600 gli arrivi censiti dalla “Statio Peregrinorum”, l’ufficio del pellegrino inaugurato nell’aprile 2015. Questi numeri sono stati forniti ieri nel corso di una conferenza stampa a cui sono intervenuti, tra gli altri, il custode del Sacro Convento di Assisi, padre Mauro Gambetti, e il vescovo ausiliare di Perugia-Città della Pieve, monsignor Paolo Giulietti. “I Cammini francescani – si legge in una nota – sono il primo itinerario religioso in Italia a raccogliere e illustrare i dati di affluenza”. Ne emerge che i pellegrini sono in maggioranza uomini, tra i 30 e i 60 anni. Tra le nazionalità straniere più presenti sui cammini guidano la classifica i tedeschi (24,58%) seguiti da francesi (18,44%) e polacchi (8,66%). Per quanto riguarda l’anno in corso, invece, sono più che raddoppiate le presenze tra aprile e giugno del 2016 (788) rispetto al 2015 (300). “Il Giubileo e la dichiarazione del 2016 come ‘Anno dei cammini’ – prosegue la nota – stanno rivelando una grande opportunità per riscoprire la spiritualità e aprirsi al mistero attraverso il pellegrinaggio a piedi nei molti luoghi religiosi che l’Italia offre. E in questo senso, l’Umbria e Assisi sono, insieme a Roma, le mete maggiormente scelte per compiere un cammino di fede e di conoscenza di sé”. Ieri, è stato presentato anche il nuovo attestato ufficiale, delle Basiliche di San Francesco d’Assisi e Santa Maria degli Angeli, che verranno consegnati ai pellegrini che giungeranno a piedi, in bicicletta e a cavallo la città del Patrono d’Italia. Uno speciale riconoscimento anche per gli “amici a quattro zampe” che sempre più spesso camminano in compagnia dei loro padroni.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy