Diocesi: Brescia, dichiarazione del vescovo alla notizia dell’arresto di un sacerdote accusato di abusi

“La notizia dell’arresto di don Angelo ci addolora profondamente”. È quanto dichiara monsignor Luciano Monari, vescovo di Brescia, dopo aver appreso questa mattina la notizia del provvedimento cautelare imposto dalla magistratura a carico di don Angelo Blanchetti, parroco di Corna di Darfo e di Bessimo. “Il dramma di chi è vittima di abusi – afferma il vescovo – non può essere in alcun modo sottovalutato e tanto meno eluso a maggior ragione se coinvolge sacerdoti. La delicatezza della situazione di chi si trova accusato di una colpa tanto grave e deve dimostrare la sua innocenza è pure di grande portata. Confidiamo che si giunga il più rapidamente possibile a chiarire i fatti e le responsabilità. Manifestiamo la nostra vicinanza alle comunità cristiane di Corna di Darfo e di Bessimo e a tutte le persone coinvolte”. Don Angelo, informa la diocesi, è stato cautelativamente sospeso da ogni ufficio ed è stato nominato un amministratore parrocchiale delle due parrocchie.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy