This content is available in English

Polonia: a Varsavia liturgia ecumenica per i martiri cristiani con il card. Nycz

“Vorremmo abbracciare con la misericordia tutti i problemi e luoghi dove non riusciamo a giungere con le nostre azioni”, affermano i promotori della liturgia ecumenica per i martiri cristiani che domani sera, 10 maggio, a Varsavia vedrà la partecipazione di numerosi rappresentanti delle varie comunità religiose. L’incontro dedicato alla memoria di coloro che nel Medio Oriente, in Africa, Asia e America Latina “negli ultimi anni hanno perso la vita per la fedeltà al proprio credo religioso” su iniziativa della Comunità di Sant’Egidio sarà presieduto dall’arcivescovo della capitale polacca, il cardinale Kazimierz Nycz. “Il ricordo di circa 200 milioni di cristiani che, secondo le stime più recenti, subiscono delle persecuzioni in tutto il mondo”, organizzato per il terzo anno consecutivo, sarà intitolato ai “testimoni della misericordia” poiché “nel mondo contemporaneo i martiri con tutta la loro vita annunciano la buona novella e la misericordia di Dio”. “Siamo convinti che  soprattutto nell’Anno della misericordia abbiamo il dovere di annunziare il Risorto che con la sua morte abbatté i muri di inimicizia tra gli uomini”, affermano i membri della Sant’Egidio convinti che “Cristo oggi sia particolarmente presente proprio tra i perseguitati, coloro che vengono cacciati dalle proprie case e quelli che fuggono dalla guerra e dalla miseria”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori

Informativa sulla Privacy